novembre: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Orestea, Delitto & Castigo al Castellaccio

 

Castellaccio a Monte Caputo (Monreale-San Martino delle Scale)
10/09/2016

LogoAlturestival7ESCURSIONISMO

Ora: 18:00 – Portella San Martino – Passeggiata ecologica al Castellaccio di Monte Caputo

VISITA GUIDATA

Ora: 18,45 – arrivo al Castellaccio, rinfresco e: visita del Castello

TEATRO

Ora: 19,30 – ORESTEA, DELITTO & CASTIGO – Compagnia Teatrale Volti dal Kaos

VoltiDalKaos3 copiaORESTEA, DELITTO & CASTIGO. note di regia

L’Orestea di Eschilo è l’unica trilogia di tutto il teatro greco classico che sia sopravvissuta per intero: rappresentata per la prima volta ad Atene nel 458 a.C., è formata dalle tragedie Agamennone, Coefore, Eumenidi. Esse rappresentano un’unica storia suddivisa in tre episodi, le cui radici affondano nella tradizione mitica dell’antica Grecia: l’assassinio di Agamennone, re di Argo, da parte della moglie Clitennestra, la vendetta del loro figlio Oreste che uccide la madre, la persecuzione del matricida da parte delle Erinni e la sua assoluzione finale ad opera del tribunale dell’Areopago. Delitto e castigo è un romanzo pubblicato nel 1866 dallo scrittore russo Fëdor Dostoevskij. La vicenda si svolge a Pietroburgo e narra di un duplice omicidio ad opera di un indigente studente, Rodion Romanovič Raskol’nikov: egli uccide in maniera premeditata la vecchia usuraia Alëna Ivanovna e successivamente, a causa di un imprevisto, Lizaveta, sorella dell’anziana donna. Il romanzo narra la preparazione dell’omicidio, ma soprattutto gli effetti emotivi, mentali e fisici che ne conseguono. Dopo essersi ammalato di “febbre cerebrale”, Raskol’nikov viene sopraffatto da una cupa angoscia, frutto di rimorsi, pentimenti, tormenti intellettuali e dalla paura di essere scoperto. La rappresentazione di Volti dal Kaos unisce l’unica trilogia superstite della drammaturgia greca, l’Orestea di Eschilo (costituita dalla successione dei tre drammi Agamennone – Coefore – Eumenidi), con uno dei più complessi romanzi della letteratura russa dell’Ottocento, Delitto e Castigo di Fëdor Dostoevskij. Il filo conduttore della messa in scena è duplice: da un lato il delitto, nella tragedia greca compiuto da Oreste nei confronti della madre Clitennestra e del suo amante Egisto (per vendicare l’uccisione del padre Agamennone), nel romanzo russo perpetrato dal giovane Raskol’nikov ai danni della vecchia usuraia Alëna Ivanovna e della sorella Lizaveta; dall’altro lato l’idea della “pena” intesa come “espiazione”, una sorta di castigo morale costituito dal riconoscimento della colpa commessa e dal rinnovamento spirituale. Tuttavia nelle due opere il movente dell’uccisione, la presa di consapevolezza e il giudizio finale avvengono secondo motivazioni e dinamiche differenti.

La compagnia teatrale Volti dal Kaos nasce nel 2007 all'interno dell'Istituto Salesiano "Don Bosco" – Villa Ranchibile di Palermo, per un’intuizione del preside di allora, don Salvatore Mangiapane, da un’idea di Gianpaolo Bellanca, regista e architetto, e di sua moglie, Myriam Leone, insegnante di Latino e Greco, entrambi docenti dell’Istituto, ed è costituita da allievi del liceo classico, scientifico ed economico, ex-allievi, giovani universitari più alcuni aspiranti scenografi, attori e registi che condividono con l'Istitutto finalità e obiettivi e godendo da sempre del suo pieno appoggio.


CONVIVIO

ore 21,00 Cena Sociale con spaghettata, pani cunzatu, sfincione e vino dell’Alto Belice

PANORAMI NOTTURNI

ore 22,00 panorama notturno della città di Palermo discesa a Paortella San Martino

CastelloNotturno2

Comments are closed.