Loading

Regia trazzera della Cannavera: il trek d’inverno – domenica 1 dicembre

In occasione dell’ingresso dell’inverno meteorologico (1 dicembre) proponiamo un percorso nel territorio monrealese. L’escursione ha inizio nei pressi di Giacalone e si snoda lungo le suggestive vallate racchiuse tra Pizzo della Nespola, Monte Matassaro Renna, Pizzo Mirabella, e Monte Signora, tutti rilievi di oltre 1000m. La zona fu in passato un’importante via di comunicazione tra la Conca d’Oro e la Valle dello Jato. Testimonianza ne è l’antica trazzera di contrada Cannavera, che tuttora attraversa la zona, e dove nel medioevo transitavano uomini e merci. Oggi sono ancora presenti i resti di un’antica dogana, dove venivano riscossi i dazi, oltre a diverse masserie, alcune delle quali ancora utilizzate.

Livello E (vedi sotto), lunghezza 10km, dislivello 550m.

DESCRIZIONE

Cominceremo percorrendo una sterrata in salita per 3,5km, attraversando ampie zone di pascolo e piccole aree boschive, quindi scenderemo fuori sentiero verso il fondovalle, dove pranzeremo nei pressi di una masseria abbandonata. Da qui imboccheremo il sentiero della Cannavera, in alcuni tratti stretto fra rovi e arbusti, e risaliremo per 2,5km fino a Portella di Busino. Quindi scollineremo sulla Conca d’Oro e cominceremo la discesa verso le auto.

Il percorso con il profilo del dislivello che faremo

Note: i punti di partenza e di arrivo non coincidono, parcheggeremo quindi le auto al punto di partenza, lasciandone una a quello di arrivo, con la quale recuperare le altre a fine giro.

COSTO

E’ gradita una donazione per l’organizzazione.

PRENOTAZIONI

Entro venerdì sera, chiamando il 327 343 8063 (Sandro).

RADUNO

Ore 9.15 PUNTUALI al primo ingresso della cittadella universitaria (quello pedonale, vicino uno degli ingressi della stazione della metro D’Orleans) all’inizio di Via Ernesto Basile.

ATTREZZATURA

Giacca impermeabile, sciarpa, guanti e cappello, scarpe da trekking, preferibilmente stivaletti (le scarpe basse sono accettabili purché siano da trekking o da mountain running), vestiario a strati, in modo da adeguarsi facilmente alle variazioni di temperatura (si consigliano indumenti di tipo tecnico, ad alta traspirabilità), uno zainetto per riporre indumenti supplementari, cibo e acqua secondo le proprie necessità.

LIVELLO DI DIFFICOLTA’

E = Escursionistico: itinerari che si sviluppano su terreni di ogni genere: boschi, pascoli, pietraie, anche senza sentieri. Possono avere singoli passaggi o tratti brevi su roccia, non esposti. Importante una discreta esperienza e allenamento alla camminata.

Foto di copertina tratta da: https://rivistanatura.com/regia-trazzera-della-cannavera/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.