Loading

Festino “escursionistico” di Santa Rosalia

La locandina del 14.07.19

Il CLUB ALPINO SICILIANO

ORGANIZZA

Domenica 14 luglio 2019

PASSEGGIATA ECOLOGICA AL
“CASTELLACCIO DI MONREALE”
A MONTE CAPUTO
SERATA DI SANTA ROSALIA

Racconti, Cunti e Canti

con MAURIZIO MAIORANA

Il Club Alpino Siciliano organizza per il giorno 14 luglio 2019 il Festino “escursionistico” di Santa Rosalia con la “Passeggiata ecologica” al “Castellaccio” e la “Serata di Santa Rosalia”, una escursione serale/notturna al Castellaccio di Monreale, la visita del Castello, la visione della mostra di foto storiche tratte dall’Archivio Fotografico del C.A.S., la degustazione di prodotti tipici del comprensorio, il recital di Maurizio Maiorana.

Il programma della giornata prevede quindi alle ore 18.00 il ritrovo per la partenza presso il piazzale della Forneria Messina. Quì sarà possibile confermare la propria partecipazione all’iniziativa.
Il percorso sarà quello del sentiero
che parte da Portella San Martino e che si snoda sul lato Nord Ovest di Monte Caputo, su cui si erge il “Castellaccio” (già Castello di San Benedetto) risalente al XII secolo e costruito sotto il regno del sovrano Guglielmo II. Una volta in cima, i partecipanti potranno godere di un panorama incomparabile e unico che si apre sulla Piana e sul Golfo di Palermo, con una vista a “volo d’uccello” che spazia da Capo Gallo a Capo d’Orlando. La visita guidata del Castello illustrerà le varie vicissitudini che nel tempo il Castello ha subito, nonché si potrà vedere una mostra di fotografie storiche tratte dall’Archivio Fotografico del Club Alpino Siciliano, testimonianze dirette circa la partecipazione della cittadinanza palermitana alle attività intraprese dal Club sia per la conoscenza che la fruizione del monumento. Alle 19,30 si potrà assistere all’alba lunare su Capo Zafferano/Monte Catalfano, un’immagine unica che si prospetta d’estate con l’incipiente luna piena (che a luglio avverrà il giorno, qualche giorno dopo l’iniziativa). A seguire una prelibata degustazione di prodotti locali e tipici del comprensorio (dallo sfincione monrealese al pani cunzato) organizzato dalla pluripremiata Forneria Messina. Alle 21,30 una performance del poliedrico attore/musicista MAURIZIO MAIORANA, noto per le sue molteplici attività di performer che spaziano dal teatro alla musica improvvisata e di ricerca e che si cimenterà in alcuni Triunfi dedicati a Santa Rosalia, e a racconti e cunti relativi alla storia locale e ad alcune leggende legate al Castellaccio. Alle 22,30 inizierà la discesa da Monte Caputo per raggiungere Portella San Martino.

A causa di un limite di capienza (i posti sono limitati) per una migliore organizzazione si prega di dare anticipatamente conferma della presenza al numero: 339/1859657 –Gianmichele
Si consiglia di munirsi di scarponi modello “trekking” e binocolo per apprezzare al meglio le bellezze che il panorama offre.

Quota di partecipazione € 20,00

N.B.: In caso di maltempo la passeggiata verrà rimandata a data da destinarsi
L’organizzazione non si assume nessuna responsabilità relativa a danni che potrebbero verificarsi a persone o cose durante l’intero svolgimento della manifestazione.

Maurizio Maiorana

Maurizio Maiorana

Nato a Palermo, Maurizio Maiorana è un attore e musicista.
Inizia a suonare il flauto dolce all’età di 10 anni. Formatosi nella sua città principalmente come cantante di musica rinascimentale sotto la guida di
Claudia Carbi, Victoria Zimtea, Wolfgang Fromme e Gabriel Garrido, coltiva parallelamente la passione per la musica d’autore latino americana e successivamente, dal 2001 per il Tango Argentino. Cofondatore nel 1981 della compagnia di marionette “Il Teatro Vagante”, diviene direttore artistico del Centro Polivalente Agricantus dal 1996 al 2003 anno in cui crea il “Cuarteto Palermo” col quale incide due CD e tiene numerosi concerti sia in Italia che all’estero e si impone come uno dei pochissimi cantanti maschili non argentini in circolazione, grazie anche ad un ottimo uso della lingua spagnola e lunfarda (slang di Buenos Aires), affinata grazie ai suoi soggiorni nella capitale argentina e alla frequentazione di molti maestri musicisti e ballerini del posto. Fonda una scuola di Tango Argentino che è a tutt’oggi la più antica della città di Palermo e tra le prime del Meridione d’Italia. E’ stato co-direttore artistico insieme Maura Laudicina per 9 anni del Festival Internazionale di Tango “Sicilia Tango Festival” dal 2002 al 2010 che ha visto la partecipazione di artisti tangueri di fama internazionale.
Allievo di compositori come
Mario Modestini e Corinne Latteur, suona svariati strumenti da autodidatta. hanno scritto brani appositamente per lui i compositori Mario Modestini e Francesco La Licata. Come attore ha lavorato con registi del calibro di Carlo Cecchi, Walter Manfré, Elio De Capitani e nel cinema con Salvo Cuccia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.