Loading

La Grotta Niscemi e i sentieri della Favorita – domenica 14 aprile

Livello T, lunghezza 4km, dislivello 200m

Numero massimo di partecipanti: 30

Prenotazioni entro venerdì sera

Chiamare il 327 343 8063 (Sandro)

Raduno ore 10.00 davanti Villa Niscemi

Partenza ore 10.15 PUNTUALI

La passeggiata si concluderà entro le 14.00 (pranzo libero)

Passeggiata per i sentieri del Parco della Favorita insieme agli amici del Laboratorio Favorita (>>>), coordinato dall’architetto Silvia Urbano, in occasione delle chiusure al traffico per La Domenica Favorita 2019 (>>>). La passeggiata rientra in un’indagine collettiva svolta dal Laboratorio, che mira a creare un processo partecipativo per amplificare le qualità storiche e paesaggistiche del Parco.

Partendo da Villa Niscemi ci dirigeremo dritti verso Casa Natura (le vecchie Scuderie Reali), e poi verso la Grotta Niscemi, che visiteremo accompagnati dalla Dott.ssa Giuseppina Battaglia (Soprintendenza per i Beni Culturali e Archeologici).

La grotta, solitamente chiusa, si trova alle pendici del versante occidentale del Monte Pellegrino. Al suo interno sono incise sei figure di animali: tre bovidi, due equidi, e un cerbiatto in corsa. Questi graffiti risalgono a 14.000 anni fa e rappresentano un esempio di arte parietale del Paleolitico superiore, quando alle falde del monte vivevano tribù di cacciatori-raccoglitori.

La grotta si trova in una zona a rischio idrogeologico “molto elevato” (P4). I partecipanti dovranno quindi firmare una liberatoria per accedere al sito.

Dopo la visita alla grotta proseguiremo la passeggiata lungo un sentiero alle falde del monte, accompagnati da Claudia Martino, guida naturalistica esperta nella conservazione e fruizione dei parchi urbani. Il percorso ci riporterà poi nel cuore del parco, passando per la Fontana d’Ercole, e infine di nuovo a Villa Niscemi, dove la passeggiata avrà termine.

ATTREZZATURA

Scarpe adatte a camminare su terreno possibilmente umido con pietre e radici.

LIVELLO DI DIFFICOLTA’

T = Turistico: Itinerario su stradine o mulattiere. Possibile la presenza di pietre e radici. Richiede una normale preparazione fisica alla camminata. I dislivelli sono molto contenuti e sono percorribili da chiunque si trovi in condizioni normali di salute. Sono comunque sempre consigliati abbigliamento e calzature adeguate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.