Loading

Rocca Busambra – domenica 24 marzo

Livello E/EE, lunghezza 7km, dislivello 600m

Prenotazioni entro venerdì sera

Chiamare il 327 343 8063 (Sandro) o scrivere a trekking@clubalpinosiciliano.it

Raduno ore 9.30 con mezzi propri davanti il bar Baby Luna, Viale Regione Siciliana 1843 (vicino il carcere Pagliarelli)

Partenza per Ficuzza ore 9.45 PUNTUALI

Ritorno previsto a Palermo per le ore 18 circa. Non prendete appuntamenti prima delle 18 perché l’escursione non si può accelerare (e da soli non ve ne potete andare). Andiamo in montagna per rilassarci, non per avere l’ansia di tornare in città.

Scalata selvaggia verso la cima della suggestiva Rocca Busambra, l’imponente rilievo che con i suoi 1615 metri di altezza si staglia sul Bosco della Ficuzza. Si tratta di uno dei pochi posti vicino Palermo che dona sensazioni “alpinistiche”. Dopo avere lasciato le auto nei pressi dell’agriturismo Alpe Cucco, ci infileremo tra arbusti e querce per uno stretto sentiero. Usciti dal bosco, cominceremo a salire verso l’attacco della cresta. Da un certo punto in poi il sentiero scompare, e sarà necessario procedere su terreno sconnesso. Nell’ultima parte saliremo per dei gradoni. Niente di troppo tecnico, ma si tratta di una salita impegnativa (come si vede nelle foto più in basso in questa pagina).

Salita e discesa del percorso (da sinistra verso destra)

Raggiunta la cima dopo appena 3.5km di salita, potremo godere dello splendido panorama a 360 gradi. Se la giornata è limpida, vedremo lo Zingaro a ovest, l’Etna a est, e il Mediterraneo lungo la costa agrigentina a sud. Pranzo al sacco nei pressi della cima, dove c’è sempre vento – portatevi vestiti caldi. Scenderemo, con calma, lungo il percorso dell’andata.

Note: per lasciare le auto è necessario percorrere circa 4 km su strada sterrata; se avete l’auto molto bassa potreste avere qualche piccola difficoltà.

In fondo alla pagina alcune foto di un’escursione sulla Rocca del 2018 (le cose belle nella vita richiedono uno sforzo).

ATTREZZATURA

Scarpe da trekking (preferibilmente stivaletti), vestiario a strati (si consigliano indumenti ad alta traspirabilità), zainetto per riporre i vestiti in più, cibo e acqua.

LIVELLI DI DIFFICOLTÀ

Misto E/EE

E = Escursionistico: Itinerari che si sviluppano su terreni di ogni genere: boschi, pascoli, pietraie, anche senza sentieri ma non problematici. Possono avere singoli passaggi o tratti brevi su roccia, non esposti né impegnativi. Richiedono qualche ora di cammino per superare dislivelli in salita anche di qualche centinaio di metri. Importante una discreta esperienza e allenamento alla camminata.

EE = Escursionistico Esperto: Itinerari impegnativi che presentano difficoltà: pendii ripidi e/o scivolosi di erba, rocce e detriti, singoli passaggi rocciosi di facile arrampicata (uso delle mani) a quote relativamente elevate. Richiedono conoscenza dell’ambiente montano, passo sicuro e assenza di vertigini. La difficoltà è marcata anche da molte ore di cammino (una giornata intera), alle quali bisogna essere abituati conoscendo le reazioni del proprio fisico. Una lunghezza sopra le 5/6 ore di cammino e un dislivello oltre i 600 metri in salita determinano la classificazione EE anche in assenza di altre difficoltà tecniche e morfologiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.